Benvenuto!

VINCENZO RAMÓN BISOGNI – GIACOMO PUCCINI. Bello e... possibile

Altre viste

VINCENZO RAMÓN BISOGNI – GIACOMO PUCCINI. Bello e... possibile
19,00 €

Disponibilità: Disponibile

G. PUCCINI
Descrizione

Dettagli

Come le tante sue creature che ...sanno più dell’altre l’arte di farsi amar, anche Giacomo Puccini richiama irresistibilmente amore così che l’opportunità di porsi criticamente “terzi” nel parlarne genera corti circuiti fino a rendersi impossibile. Per Denis Diderot la naïvité è più vicina alla verità che non il pregiudizio ed è quindi da innamorato che, con innocente buonafede, abbiamo inteso condurre questo ragionato viaggio d’amore nel mondo pucciniano, nel suo non lungo excursus esistenziale per concluderlo, come T oscanini, al punto in cui il Maestro è morto. Non ci sarà alcun Alfano, né tanto meno un Berio o chissà chi a farcelo proseguire, convinti al pari di tanti altri che sono proprio i primi due atti dell’incompiuta T urandot a costituire la migliore opera del ’900 (!)... e privi così dell’insostituibile Puccini, anche al libro abbiamo apposto la parola fine. Ancora Diderot affermava che “se si scrive di donne è necessario intinger e la penna nell’arcobaleno”. Ebbene, di tale inchiostro iridato dispose a iosa Puccini quando seppe rivestire di note le tante donne del suo teatro in musica utilizzandone anche da uomo di mondo oltre che artista incomparabile, indissolubilmente bello e... possibile (Ahi, quanto! si sarebbe anche potuto aggiungere). D’altronde erano le stesse tempeste di lacrime e i prodigi emotivi che ne scaturivano a moltiplicargli quell’arcobaleno davanti agli occhi dello spirito quando li piantava diritti su quel boccascena virtuale che gli faceva da spinta indispensabile a comporre... Con un Massenet pressoché parallelo ma di ben differenziata identità, al nostro Giacomo sarebbe anche da riconoscere una preziosa unicità nel dar vita musicale a così tanti ritratti muliebri (e, perché no?, anche maschili) con un mixage intellettualmente superiore, dove, se apparentemente sembrava fosse il cuore a condurre il gioco, un raffinato estro creativo dava ugualmente spazio a meditazione e ripensamento, a sapienza speculativa ed istinto, ambientati inaspettatamente in nuove ed innovative prospettive del teatro d’opera contemporaneo
pagine IV+240 - formato cm. 15x21 collana “I Racconti della Musica”, 27
Ulteriori informazioni

Ulteriori informazioni

Etichetta Zecchini
Num. Volumi 1
EAN 9788865401095
Numero Catalogo No
Compositore VINCENZO RAMÓN BISOGNI
Esecutore No
Data emissione No
Supporto LIBRO
Disponibile gg No
Recensioni

Potresti essere interessato anche ai seguenti prodotti

Tag prodotto

Usa gli spazi per tag separati. Usa apostrofi singoli (') per frasi.